L’Istituto Luce Cinecittà ha scelto di restaurare tre film documentari del regista padovano Alessandro Rossetto, grazie al sostegno della Fondazione Antonveneta e di Montura.

Si tratta de Il fuoco di Napoli del 1997, Bibione Bye Bye One del 1999 e di Chiusura del 2002. Il primo offre uno scorcio sul mondo della pirotecnia napoletana, il secondo si focalizza su una cittadina balneare per ragionare sul XX secolo, mentre il terzo, attraverso il racconto di una parrucchiera costretta a chiudere la sua attività, dà una visione originale sul mondo femminile.

La decisione di restaurare e digitalizzare tre opere di un autore contemporaneo conferma l’interesse riscosso dal regista patavino, offrendo la possibilità di dare ai tre lavori nuova linfa distributiva in sala. Accanto alla riedizione dei documentari, è in uscita anche un libro contenente le immagini inedite sui film di Rossetto dedicati al Nord-Est (Bibione Bye Bye One, Chiusura e Piccola Patria), valorizzate da contributi di scrittori che analizzano le opere e da un diario minimo delle realizzazione delle tre opere rapportandole al territorio.

Il regista tornerà dietro la macchina da presa con un film tratto dal romanzo Effetto domino dello scrittore padovano Romolo Bugaro, prodotto da JoleFilm.