Si terrà dal 4 al 9 ottobre 2016 a Padova la quinta edizione di Detour. Festival del Cinema di Viaggio. Il Festival, diretto dal regista Marco Segato e presieduto dal produttore cinematografico Francesco Bonsembiante, si propone come luogo di incontro e confronto sul tema del viaggio, con una serie di film inediti, eventi speciali, concerti, performance, laboratori, presentazioni e incontri con gli autori.

Il Festival prevede una sezione competitiva, all’interno della quale sono presenti  sette film provenienti da diversi parti del mondo, mai usciti nelle sale italiane, alcuni presentati in anteprima italiana assoluta. A giudicare i film sarà una giuria composta dall’attore padovano Roberto Citran, dalla montatrice Esmeralda Calabria e dal docente universitario Marco Dalla Gassa. Tutti i premi verranno annunciati durante la cerimonia di premiazione, che avrà luogo nella sala Fronte del Porto del Cinema PortoAstra domenica 9 ottobre alle ore 21.

Largo spazio a cinema e musica nella nuova sezione Music Around The World, realizzata in collaborazione con il Centro d’Arte degli studenti dell’Università di Padova. La sezione, che verrà inaugurata la sera del 5 ottobre con la proiezione – un mese prima dell’uscita ufficiale nei cinema – di “Yo-Yo Ma e i musicisti della via della seta”, diretto dal premio Oscar Morgan Neville. Il programma prevede inoltre altri cinque film che racconteranno esperienze musicali tratte da tutto il mondo, mostrando come la musica possa diventare vettore di speranza ed elemento capace di cambiare lo status quo.

Ospiti d’onore della sezione saranno il regista e performer Vincent Moon e il famoso violoncellista Mario Brunello: il primo incontrerà il pubblico di Detour in una perfomance straordinaria tra filmati, musica e parole; il secondo, accompagnato dall’alpinista Fausto De Stefani, racconterà la recente esperienza in Nepal a sostegno del progetto Rarahil Memorial School, sostenuto da Montura.

Tre i concerti che arricchiranno la sezione musicale: l’evento di apertura Ratatuja – Parole alla prova, un reading dello scrittore Francesco Maino che si confronterà con l’improvvisazione del trio Schrodinger’s Cat e con i visual di Marco Maschietto; il duetto tra il leggendario sassofonista di Chicago Roscoe Mitchell e il percussionista italiano Michele Rabbia, in una performance esclusiva commissionata dal Centro d’Arte; la jam audio-video che vedrà le immagini di Vincent Moon mescolarsi con le improvvisazioni e i loop di KAFR.

Inoltre, proiezioni esclusive, tavole rotonde, guide all’ascolto, eventi speciali. Un programma ricco e variegato, da scoprire su www.detourfilmfestival.com.